Ci.A.Gi. Compressori

INTERVISTA A THOMAS PAULETTI

Thomas Pauletti, classe 1987, lavora con noi dal novembre del 2017.

E’ entrato in CIAGI portando con se una pluriennale esperienza nel mondo dell’idraulica, che gli è tornata utile nell’installazione degli impianti ad aria. Tuttavia il lavoro di un tecnico in CIAGI richiede che si sviluppino competenze in diversi settori, tant’è che come Thomas ci racconta, arrivato qui ha avuto molto da imparare. Del mondo dei compressori, per esempio, aveva solo una conoscenza superficiale.

“Non nascondo che inizialmente ero un pò intimorito dalla vastità delle competenze che avrei dovuto acquisire, perchè il processo che porta dall’ideazione alla messa in funzione di un’eccellente sala compressori è complesso e articolato, e richiede svariate conoscenze. Fortunatamente i miei timori si sono rapidamente dissipati quando sono entrato a far parte della squadra CIAGI ed ho avuto modo di percepire l’aria di collaborazione che si respira tra i ragazzi. Ci si aiuta, non c’è competizione nel gruppo ma piuttosto la volontà di lavorare bene insieme e di portare a termine ogni cantiere con successo.”

Thomas dice che l’azienda è molto professionale, attentissima alle esigenze del cliente. Tuttavia, non tralascia l’aspetto umano: ogni dipendente si sente parte di un progetto, tutelato come persona, mai un numero. Questo secondo lui è fondamentale per lavorare bene e rappresenta uno dei punti di forza di CIAGI. Lo ha sperimentato in prima persona, quando nei suoi primi periodi in azienda, i colleghi più esperti si sono adoperati per insegnargli il mestiere, con pazienza, fino a renderlo indipendente.

 

“Ci sono ancora molte cose che devo imparare, non mi sento di certo arrivato, ma ad ogni mio dubbio trovo sempre collaborazione ed una pronta risposta, e questo è un bell'incentivo a voler imparare sempre di più. A volte ovviamente capitano delle discussioni, ma c’è sempre la volontà di risolverle in modo positivo e costruttivo.”

Questo è per Thomas il bello di lavorare in CIAGI: l’aver trovato, all’interno della stessa azienda, professionalità, collaborazione, e formazione.FOTO THOMAS PAULETTI